mercoledì 22 agosto 2012

VACANZE FINITE... SI RICOMINCIA!


Vorrei una vacanza che non finisse mai… è questo il sogno di molti! E il rientro dalle vacanze è sempre terribile, a maggior ragione se visiti dei posti che ti rimangono nel cuore, come è successo a me. Quest’anno vacanze poco distanti da casa alla scoperta di un angolo di Sicilia sconosciuta (per me): Trapani e provincia! FAVOLOSA è dir poco!!!

Sono rimasta letteralmente affascinata dalla bellezza dei posti che ho visto, vi lascio immaginare con qualche foto:


 Trapani (chiostro trecentesco  del museo "A. Pepoli", ex convento dell'Annunziata  -  spiaggia)



Mozia, lo Stagnone e le saline 


Erice (salendo in funivia - castello)


Favignana (che mi ha lasciata senza parole con il suo mare cristallino!)


San Vito lo Capo

Oltre ai posti ciò che mi ha conquistata è il cibo! Mamma quanto ho mangiato… ho assaporato ogni singolo boccone!!! ;-) E allora ecco una ricetta veloce per ricominciare:

BUSIATE COL PESTO ALLA TRAPANESE

Le busiate sono la pasta tipica trapanese con la caratteristica forma arricciata. Il nome deriva dalla “busa” cioè il ferrro da calza utilizzato dalle nonne per realizzare questa pasta fresca. Bisogna ricavare delle strisce sottili di pasta e arrotolarlo poi stretto intorno alla busa, infine bisogna sfilare delicatamente il ferro ed ecco pronta la busiata!  Il condimento tradizionale con il quale si servono è il pesto alla trapanese, un pesto a crudo facile da preparare. L’origine della ricetta è molto antica e si pensa che sia una rielaborazione in chiave “trapanese” del pesto genovese fatta dai marinai siciliani con i poro prodotti locali.

Ecco la ricetta. Il procedimento è quello classico col mortaio! Assaporate ogni singola forchettata... 

Ingredienti 

1 mazzo di basilico
2 pomodori a cubetti
100 gr. di mandorle pelate
50 gr. di pecorino
1 spicchio d’aglio rosso
sale
pepe nero
olio evo q.b.


PS: la pasta la potete trovare su http://www.kuskus.it/it/

 Con questa ricetta partecipo al contest "Le ricette del rientro"



Nessun commento:

Posta un commento