sabato 1 febbraio 2014

KEBAB FATTO IN CASA DA LECCARSI I BAFFI

Cos’è il kekab? Non c’è bisogno neanche di raccontarlo. Lo conoscono tutti.Il kebab (il nome significa “carne arrostita”) è un piatto tipico della tradizione turca, e mediorientale in genere, fatto di carne di agnello, manzo o pollo (mai di maiale, perché vietato dall’Islam) cotta infilzata su di uno spiedo rotante (da qui il nome di Döner Kebab che significa letteralmente “kebab che gira”). Gli strati di carne vengono sovrapposti e poi cotti lentamente. Si accompagna con verdure e salse, come quella allo yogurt o la piccante salsa harissa. Il tutto dentro alla sfoglia sottile del pane arabo senza levito o pita. Ho preferito la cottura in forno alla padella e la frittura (anche se sarebbe meglio una wok in questo caso).

Adoro letteralmente questo pietanza da quando l’ho assaggiata la prima volta in Germania nel lontano 1997. Ero andata a trovare i miei cugini e mi dissero:”Ti facciamo assaggiare una cosa, impazzirai!”. E così fu. In Germania la gente ne andava matta… dopo qualche anno lo rimangiai a Londra e riconfermai il mio primo pensiero: adoro il kebab. Il problema era che lo mangiavo sempre all’estero perché qui in Sicilia, nella mia zona, non lo trovavo da nessuna parte. Allora ho deciso di creare la mia ricetta del Kebab.

Ingredienti


pane arabo senza lievito
400 gr fettine di vitello

Per la marinatura:
1 bicchiere di vino rosso
Sale verde delle Hawaii
 (Selezione Gemma di Mare)
1 filo d’olio evo
1 peperone
½ cipolla
origano
pepe nero
peperoncino
curcuma
paprika dolce
noce moscata
cannella
coriandolo

Per condire:
pomodoro a fette
peperone rosso a strisce
insalata verde a strisce
radicchio a strisce
cipolla affettata
cetriolo affettato
salsa allo yogurt (qui)

Preparazione


Iniziate a tagliare a strisce sottili le fette di carne. Affettate cipolla e peperone. Riunite tutto in una boule capiente e irrorate con un filo d’olio (non troppo), il vino rosso e poi aggiungete tutte le spezie. Io ho fatto tutto ad occhio. Una spolverata di ciascuna spezia. Girate bene in modo da far insaporire tutta la carne. Mettete a marinare in frigo per sei ore (anche di più), girando ogni mezz’ora circa.

Prendete la carne con cipolla e peperone, scolate bene la marinatura e ponetela al centro di un foglio di carta stagnola, avvolgetela a salsiccia ben stretta e disponetela al centro di una teglia ricoperta da un altro foglio di carta stagnola (per contenere gli eventuali liquidi che la carne può rilasciare. Mettete a cuocere in forno preriscaldato a 180° C per 30/40 minuti. Passato il tempo necessario, aprite la carta stagnola, mescolate bene la carne e continuate la cottura per altri 15 minuti e, infine, accendete il grill.


Portate il kebab in tavola all’interno del pane arabo (riscaldato per qualche minuto in forno, da entrambi i lati). Condite con quello che più vi piace e sopra un po’ di salsa allo yogurt. Spolverate con un po’ di pepe e gustatelo…



4 commenti:

  1. Mmmm, mi fai venire l'acquolina!!
    davvero appetitoso!
    Baci

    RispondiElimina
  2. Non l'ho mai assaggiato e vedere le tue foto invita parecchio, stella! Che meraviglia hai creato :) Complimenti e un caro abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia questo kebab!! L'ho assaggiato una sola volta ma era così buono che lo ricordo ancora!! Grazie della ricetta!!

    RispondiElimina
  4. Provatelo, crea quasi dipendenza!!

    RispondiElimina